Sacher torte… o quasi. Dichiarazione d’amore… o quasi.

L’ho conosciuta in un giorno in cui di tutto avevo voglia tranne che di innamorarmi e di cominciare a conoscersi da capo, ricominciando dalle basi e dai preliminari. Come appartiene al mio carattere l’ho studiata e analizzata senza parlare troppo, le ho girato intorno cercando di capirla e vedere se la nostra poteva essere una conoscenza a lungo termine o una di quelle amicizie di passaggio di cui si costella la mia vita. La mia storia con la pasta di zucchero è una di quelle storie d’amore molto complicate: non è stato di quello forte, a prima vista, che ti rovina la vita e la fa girare solo intorno a esso né è stato un amore che ha avuto bisogno di conoscersi con uscite sempre più fitte, lettere e messaggi per accorciare i tempi. Ci siamo persi dopo un amore in cui nessuna delle due parti aveva messo tutte le sue forze per poi ritrovarci casualmente, senza troppe parole o spiegazioni. Il nostro è un amore senza troppi vincoli: lei sa che io amo le torte tradizionali, quelle delle quali si mangia ogni parte con gusto e che non sono solo belle da vedere ma soprattutto buone da mangiare, lei rimane un’esteta e accetta malvolentieri questo mio andare e tornare. Ma sa che penso a lei quando c’è da fare qualcosa di speciale.

San Valentino cade vicino al compleanno di mia madre: quale occasione migliore per preparare una torta che non sia il “solito” tripudio di cuori tipico del 14 febbraio ma che comunque nasconda nella sua anima un cuore gigante e pulsante? L’amore per l’altra metà si mescola all’amore per una parte enorme del proprio cuore, cuori, rose, colori della passione, dell’amore vero, puro. Non ho avuto fin dall’inizio molto dubbi: ho pensato a una torta dal colore deciso e dal cuore forte, che lasciasse un sapore dolce e stupisse per l’accoppiamento proposto e per i famosi opposti che si attraggono. La sacher era il primo passo, la marmellata di arance a sporcarne la sua genuinità il successivo.

Per le decorazioni volevo allontanarmi dal cuore rosso evitando il cliché più gettonato anche se… quanto ci starebbe bene del rosso sul nero cioccolato! Ecco quindi che il rosso-amore ha illuminato il fiore più vicino alla figura della mamma e alla festa che gravita intorno al suo compleanno. Un bouquet di rose rosse in pasta di zucchero adagiato su una sacher all’arancia: si può fare!

DSC_00253

Per la sacher torte mi sono affidata a un’amica che da una vita mi ripeteva di avere una ricetta sicura, da seguire a occhi chiusi: alle sue indicazioni mi sono attenuta scrupolosamente ANCHE SE non ho potuto non aggiungere una mia “sicurezza” (la glassa), ANCHE SE la classica farcitura all’albicocca ha lasciato il posto alla più trasgressiva arancia. Ma il resto delle indicazioni le ho seguite a puntino, giuro Bastardella in cucina! ;) Le decorazioni le ho cominciate un paio di giorni prima per dare loro il tempo di assestarsi e… tadà, che la sacher dell’amore entri in scena! ;)

Sciogliete il cioccolato a bagnomaria. Lavorate il burro con lo zucchero e aggiungete i tuorli uno alla volta. Unire il cioccolato e successivamente la farina, le mandorle tritate e infine gli albumi montati a neve. Ora lasciate che il forno faccia il resto: 190° per circa 50 minuti. Una volta sfornata la torta lasciatela intiepidire e poi tagliatela a metà, farcendola con della marmellata (nel mio caso all’arancia ma se siete dei classiconi non allontanatevi dalla marmellata all’albicocca!). Scaldate ora un altro po’ di marmellata diluita con dell’acqua e spennellate la torta ricomposta. Ora è il momento più gudurioso: prepariamo una glassa (Bastardella, prova questa!!!) con circa 100 ml di acqua e 100 gr di zucchero in cui scioglieremo – una volta caldi – 200 gr di cioccolato. Mescolate fino a che la glassa sarà liscia: ci vorranno una decina di minuti. Messa la torta su una gratella, versate la glassa partendo dal centro della torta e facendola scivolare sui lati. Io prevedevo di decorarla quindi niente scritta Sacher sopra… anche perché avrei dovuto scriverci quasi-sacher ;)

In frigo si rapprenderà alla perfezione e aspetterà solo le decorazioni e le vostre forchette! ;)

Sacher torte decorata con rose in pdz

Sacher torte decorata con rose in pdz

Con questa ricetta molto love Indechiccen partecipa al suo primo contest:

Logo_S.Valentino

EmailFacebook0Google+0LinkedIn0Pinterest0Twitter0

INGREDIENTI:

  • Cioccolato