La torta paradiso più buona che c’è! (3° settimana del corso TPP)

Finalmente vi regalo una ricetta del corso in tecniche di pasticceria professionale! La torta paradiso merita davvero di essere condivisa: non che le altre fossero da meno ma questa è una base soffice, buona anche da mangiare così, perfetta da farcire per torte di compleanno di bambini e non. Tra i vari pan di spagna ricchi, il biscotto sacher, la pasta biscuit roulè e le altre golose basi provate, questa mi ha decisamente colpito e sarà una delle prime cose che infornerò quando mi riapproprierò della mia cucina…

torta paradiso a fette

Già, questo periodo è un po’ complesso: tra lavori in casa (o quella che un tempo lo era e ora è un ammasso di scatoloni) e incastri per gli orari del lavoro, le riunioni a scuola e il traffico per arrivare volando al corso, non ho più potuto cucinare niente di buono, anzi niente di niente, neppure di cattivo ;) Ho però conosciuto tutte le tavole calde della zona, valutato ogni pizzeria che consegna a domicilio, assaggiato i pasti preparati da qualche anima pia dei paraggi: quando hai operai in casa da 10 giorni è così che va… ma IO RIVOGLIO LA MIA CUCINA!!! :P

Insomma torniamo a noi e alla ricetta della torta paradiso proposta durante il corso sulle masse montate dallo chef Salvo LeanzaIn questo caso ha tratto ispirazione da quella che credo sia una delle bibbie della pasticceria professionale o perlomeno a me è sembrata tale: “Tradizione in evoluzione. Arte e scienza in pasticceria” di Leonardo Di Carlo (Babbo Natale è avvisato: quest’anno sono stata buooooonissima, me lo merito proprio!). Poi certo gli chef ci mettono del loro, personalizzano le ricette, aggiungono quello togliendo l’altro ma… corso + studio + libro = a qualche risultato arriverò anche io! ;)

Questa settimana al corso in tecniche di pasticceria professionale abbiamo affrontato la prima parte dell’HACCP (sicurezza alimentare, controllo dei punti critici, etc): non vi posso dire che è stato divertente come stare in cucina e impastare ma… vabbè, va fatto anche questo no? :) Le altre due lezioni invece – come vi avevo accennato – sono state sulle masse montate: pan di Spagna di ogni tipo, biscotto savoiardo, biscotto al cacao senza farina… che meraviglia!

masse montate

preparazione impasto biscuit

Pan di Spagna con miele

foto 1-4

Mi sono innamorata della tecnica dei dischi di savoiardo da usare come base per le torte (altra cosa da provare quanto prima).

biscotto savoiardo

base torte con biscotto savoiardo

Ma so che questa volta siete impazienti di avere la ricetta quindi non vi dirò che esistono 4 montate diverse per fare il pan di Spagna, che la ricetta classica base prevede 1 uovo, 25 gr di zucchero e 25 di farina, che da questa formula si può cominciare a creare di tutto, che il lievito nel pan di Spagna non serve (mentre nella torta paradiso sì perchè la massa è pesante e non ce la fa a montare), etc… Non vi dirò nulla! :)

preparazione torta mimosa

Dunque, ecco a voi la torta paradiso più buona del mondo: fatemi sapere se la provate! Io presto metterò le foto di quella che preparerò io, promesso!

Montare il burro morbido alla massima velocità con la frusta unendo gli aromi e il sale. Aggiungere a filo le uova, lentamente, aspettando man mano che vengano incorporate dall’impasto. A questo punto incorporare i tuorli leggermente sbattuti e poi tutta insieme la farina setacciata con lievito e fecola. Infornare a 150-160° per circa 40 minuti (questi tempi e temperature utilizzate con i super forni della scuola: appena possibile proverò a farla a casa e vi dirò se è meglio cambiare qualcosa quando si ha a che fare con mezzi meno professionali!) ;)

Nel frattempo, buona torta paradiso a tutti!

Inde

 

EmailFacebook0Google+0LinkedIn0Pinterest0Twitter0

INGREDIENTI:

  • 500 Gr Di Burro A Temperatura Ambiente
  • 500 Zucchero A Velo
  • 325 Gr Di Farina
  • 250 Gr Di Fecola Di Patate
  • 250 Gr Di Uova Intere
  • 175 Gr Di Tuorli
  • 8 Gr Di Lievito Chimico
  • 1 Bacca Di Vaniglia
  • 1 Limone Grattugiato
  • 4 Gr Di Sale